La cazzöla

Ingredienti: 500g costine di maiale (piccole), 50g burro, 1 cipolla, 1 verza di media grandezza, 2 foglie di alloro, 2 chiodi di garofano, 2 cucchiai di concentrato di pomodoro, 1/2 l brodo (ca.), sale e pepe

Preparazione: Soffriggere nel burro la cipolla tritata. Unire le costine e la verza tagliata grossolanamente. Aromatizzare con sale e pepe. Aggiungere le foglie di alloro e i chiodi di garofano. Coprire la casseruola e portare a cottura a fuoco lento, per ca. 1 ora. A metà cottura unire il concentrato di pomodoro sciolto in un po' di brodo. Disporre in un piatto e servire.

Tipicamente di origini contadine, la cazzöla è parte integrante della nostra tradizione ticinese. Nel periodo autunnale la «mazza» del maiale era un'usanza. Si svolgeva annualmente presso quasi tutte le famiglie del paese. Con la carne si ottenevano diversi tipi di salumi. Era una vera e propria riserva alimentare per il periodo invernale. Del maiale non andava sprecato nulla. Per vari giorni tutta la famiglia era impegnata nella lavorazione di questi prodotti e si cucinavano piatti succulenti e saporiti. Uno di questi era la «cazzöla». La consiglia E N. di Monte Carasso. 

  "I piatt di noss vécc", edizione Croce Rossa Svizzera

 INIVACI: un racconto - una ricetta